Zero Waste Movement. Ne hai mai sentito parlare?

Pensi di poter vivere la tua vita senza buttare via la spazzatura? Sembra essere un compito impossibile. Tuttavia, molti sarebbero sorpresi di sapere che ci sono persone in tutto il paese che dimostrano che questo stile di vita apparentemente poco pratico è possibile. Eliminando gli imballaggi usa e getta, impegnandosi con prodotti riutilizzabili e applicando un po’ di creatività, sempre più persone si uniscono alla lotta per un mondo a rifiuti zero.

Cos’è il movimento zero-waste?

Il movimento rifiuti zero è uno stile di vita in cui le persone mirano ad eliminare completamente la loro produzione di rifiuti. Questo significa niente plastica, niente involucri, niente spazzatura. Mentre questo può sembrare un compito irrealistico nell’odierna società dell’usa e getta, la gente comune in tutto il paese sta dimostrando che si può fare. Rivalutando il modo in cui approcciano il concetto di spazzatura, questi leader del movimento “zero rifiuti” stanno insegnando al mondo che tutti noi abbiamo la capacità di fare la differenza nella protezione del nostro ambiente.

Qual è lo scopo di rifiuti zero?

Molti dei rifiuti che gettiamo quotidianamente finiscono nelle discariche. Per dirla in modo semplice, le discariche sono buchi giganti nel terreno dove i rifiuti vengono sepolti e poi coperti con terra o un materiale alternativo. Il problema delle discariche, però, è che sono orribili per l’ambiente. Essendo uno dei principali produttori di metano, le discariche contaminano il suolo ed emettono gas serra dannosi che contribuiscono al riscaldamento globale. Quindi, rifiutando di produrre qualsiasi rifiuto, il movimento zero-waste spera di ridurre al minimo gli effetti nocivi delle discariche sul nostro pianeta.

Come fanno le persone a vivere uno stile di vita a rifiuti zero?

Chiunque viva uno stile di vita a rifiuti zero dirà che si tratta di iniziare con piccoli cambiamenti nella vita. Facendo cose come comprare di seconda mano, usare contenitori riutilizzabili e compostare gli avanzi di cibo, chiunque può ridurre significativamente la quantità di spazzatura che produce regolarmente. Ci sono molti blog a rifiuti zero su Internet, come Going Zero Waste o Trash is for Tossers, che condividono consigli utili su piccoli cambiamenti che possono essere fatti per diminuire i rifiuti.

Pregiudizi sul movimento zero rifiuti

Alcune grandi aziende sostengono di aver adottato un approccio “zero rifiuti in discarica”, usando metodi come l’incenerimento per evitare di mandare i loro rifiuti in discarica. Alcune organizzazioni ambientali, come la Zero Waste International Alliance (ZWIA), sostengono che questo è un uso improprio della frase “rifiuti zero”. Il vero obiettivo dei rifiuti zero non è solo tenere i rifiuti fuori dalle discariche, ma piuttosto “riprogettare il nostro intero ciclo di estrazione delle risorse, consumo e gestione degli scarti in modo che nessuna risorsa venga sprecata in nessun punto del percorso”.

Costruire una vita a zero rifiuti è ovviamente un compito molto grande e impegnativo.

Se vuoi aiutare a tenere la spazzatura fuori dalle discariche, ma non sei nella posizione di impegnarti completamente a zero rifiuti, va bene! Ci sono ancora tante cose che puoi fare per aiutare a minimizzare il problema. Che si tratti di usare una bottiglia d’acqua riutilizzabile o di donare i tuoi vestiti invece di buttarli via, ogni piccolo passo conta!

Tradotto da Planetaid.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *